fbpx
Seleziona una pagina

Il 30 Aprile 2018 è stato emesso un nuovo provvedimento e anche una circolare da parte dell’Agenzia delle Entrate, sulle Regole tecniche per l’emissione e la ricezione delle fatture elettroniche per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato e per le relative variazioni utilizzando il Sistema di Interscambio, nonché per la trasmissione telematica dei dati delle operazioni di cessione di beni e prestazioni di servizi transfrontaliere e per l’attuazione delle ulteriori disposizioni di cui all’articolo 1, commi 6, 6bis e 6ter, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127.

Con questo Provvedimento e la Circolare 8/E si è reso il processo di fatturazione elettronica più semplice, facile e veloce, ecco infatti il nuovo Flusso iper Semplificato :

 

Questo Flusso in pratica ci dice tre cose :

  1. Non esiste più la decorrenza dei termini, quindi si velocizza di più il processo
  2. Non esiste più la notifica di esito
  3. Quindi non esiste più la notifica di accettazione/rifiuto.

La gestione dei Flussi della fattura elettronica è demandata al mittente e al destinatario, questo perché mentre prima il Sistema di Interscambio di Sogei funzionava anche da controllore e quindi si poteva indicare l’accettazione o il rifiuto della fattura, in questo nuovo scenario non sarà più così. è come se lo SDI dicesse : “Ehi ragazzi, io sono solo un intermediario tecnico e servizio fiduciario che garantisce la trasmissione dei dati, poi per il resto e quindi tutto ciò che riguarda la verità della fatturazione o meno, riguarda voi ed esclusivamente voi. ”

Come vedi, ci dovrà essere un cambiamento di processo nella gestione dei tuoi clienti e dei tuoi fornitori.

Quindi questo significa che la fattura non è emessa cioè non esiste, per te casomai c’è , ma per il mondo intero e per il tuo cliente questa fattura è non emessa, quindi dovrai riprendere il documento, modificare le informazioni segnalate dallo SdI come errate, e ri-emettere il documento.

Come vedi, se hai già avuto a che fare con la fattura elettronica per la Pubblica Amministrazione, il processo è moooolto ma mooolto più snello!

Ci auspichiamo che, l’AdE, si metta una mano sulla coscienza e, se da un lato ci sta obbligando ad adottare la fattura elettronica tra privati, dall’altra applichi il provvedimento semplificato anche per le PA, iniziando a “semplificare” un pò tutti i processi…

Alla prossima!